Risanamento energetico: planning e partner | key4.ch

Risanamento energetico: cosa, quando, con chi?

© Getty Images
08.06.2022 | 3 minuti

Per motivi finanziari, tanti proprietari privati e tante proprietarie private di case plurifamiliari decide di effettuare il risanamento energetico del proprio immobile in più fasi. Rimane quindi aperta la questione dell’ordine giusto in cui effettuare i vari interventi. Inizio isolando meglio la casa o faccio installare prima un riscaldamento e un impianto fotovoltaico rispettosi del clima? E chi può darmi una consulenza competente sulla pianificazione e sul finanziamento del progetto di risanamento?

Le condizioni dell’edificio determinano il piano di risanamento

Dal punto di vista energetico, è meglio risanare una casa plurifamiliare in un’unica fase. Se questo non è utile per motivi organizzativi, finanziari o fiscali, è necessario stabilire delle priorità. In questo caso, non esiste una regola universale. Il primo intervento è spesso determinato dalle condizioni dell’edificio. L’aspetto più importante del risanamento in fasi è che queste vengano eseguite in modo coerente. Purtroppo, in realtà accade spesso che, dopo aver risanato l’impianto di riscaldamento, i proprietari e le proprietarie rinnovino anche il tetto e le finestre e che poi debbano sospendere i piani di risanamento per motivi finanziari prima che venga isolata anche la facciata in un’ultima fase. È quindi particolarmente importante ottenere una buona panoramica delle condizioni del vostro edificio in base a una solida analisi e, grazie alla consulenza di un’azienda specializzata, elaborare una «tabella di marcia» concreta sul procedimento più sensato per il risanamento.

Due persone progettano il risanamento energetico di una casa plurifamiliare.

Chi determina le condizioni dell’edificio?

Diversi enti indipendenti sostengono i proprietari e le proprietarie nell’analisi delle condizioni dell’edificio:

CECE e CECE Plus: la combinazione di analisi e piano di risanamento

Desiderate soprattutto conoscere le condizioni energetiche della vostra casa plurifamiliare, dove è necessario intervenire, quali sono le vostre opzioni e quali costi dovete aspettarvi? In questo caso, il CECE potrebbe darvi tutte le risposte velocemente. Il CECE è il Certificato Energetico Cantonale degli Edifici ed è uniforme in tutta la Svizzera. Esso certifica l’efficienza energetica dell’involucro dell’edificio e l’efficienza energetica complessiva, fornendo così la base per eventuali decisioni di risanamento e per un’eventuale richiesta di incentivi. A differenza di altri certificati, il CECE non attesta solo edifici esemplari, ma funziona più spesso come un’etichetta per l’efficienza energetica con un sistema a semaforo in cui la valutazione è effettuata in base all’involucro dell’edificio e all’efficienza energetica complessiva con sette classi energetiche, da A a G:

classi energetiche classi energetiche

In quattro pagine e redatto da un esperto certificato o un’esperta certificata, il rapporto contiene le informazioni più importanti sull’edificio ispezionato. I costi applicati dagli esperti e dalle esperte variano a seconda della complessità dell’edificio da analizzare. Nella maggior parte dei casi, per una casa unifamiliare sono inferiori a 1000 franchi. Tuttavia, la stessa associazione CECE raccomanda di ottenere più preventivi da diversi esperti ed esperte. Inoltre, la maggior parte dei cantoni e anche alcuni comuni sostengono i costi con sussidi. Evoluzione del CECE classico, il cosiddetto CECE Plus offre anche raccomandazioni concrete su come aumentare l’efficienza energetica di una casa. Contiene anche:

  • raccomandazioni concrete e specifiche per la vostra casa plurifamiliare per migliorare l’efficienza energetica
  • proposte per la divisione in fasi del risanamento
  • una definizione delle priorità delle misure in base alla situazione individuale dei proprietari e delle proprietarie dell’edificio, dal pacchetto di misure più piccolo all’ammodernamento secondo lo standard Minergie-P
  • fino a tre varianti di ammodernamento secondo il livello di intervento, dal pacchetto di misure più piccolo fino al risanamento completo secondo lo standard Minergie-P
  • una stima dei costi di risanamento e manutenzione nonché dei costi d’esercizio risparmiati
  • un elenco degli incentivi affinché possiate calcolare il fabbisogno di capitale effettivo
  • assistenza professionale e consulenza neutrale nella scelta delle misure di risanamento

Gli esperti e le esperte CECE sono indipendenti e calcolano i loro costi individualmente. Per questo, anche CECE raccomanda di richiedere diversi preventivi e di prestare attenzione alla portata dei servizi proposti. Un aiuto all’orientamento: il GEAK Plus per la nostra casa plurifamiliare modello (con anno di costruzione 1976, 8 unità, costruzione convenzionale, ben documentata) dovrebbe costare circa 3000 franchi. Diventa più costoso quando risanamenti parziali aumentano la complessità o quando non sono disponibili dati di consumo. Con il CECE Plus ottenete una base professionale, neutrale e competente per la decisione, la pianificazione e il calcolo del risanamento energetico. Il CECE Plus non è l’unica opzione, né è migliore o peggiore di altre offerte, ma è uniforme in tutta la Svizzera, certificato, riconosciuto da tutti i cantoni e documentato in modo trasparente.

Chi vi aiuta nel finanziamento?

Grazie all’analisi dettagliata e alla pianificazione con gli esperti e le esperte in materia di energia, avete una stima approssimativa dei costi di risanamento e di quando dovrete incorrere in essi. Questi possono essere coperti con mezzi propri o aumentando l’ipoteca. Se un finanziamento creditizio è possibile e fino a quale importo dipende dall’ammontare del valore d’anticipo sul vostro immobile: l’importo totale dell’ipoteca appena approvato non può superare il 75% del valore immobiliare dell’edificio a reddito. Inoltre, la sostenibilità deve essere sempre garantita nonostante l’aumento.

Consiglio

Consiglio 1: «ipoteche verdi»

Quando raccogliete preventivi di ipoteche, fate attenzione alle offerte speciali per le ristrutturazioni eco-sostenibili: Con Green Mortgage, Key4 by UBS offre un finanziamento destinato prevalentemente a immobili a reddito eco-sostenibili, e che garantisce un vantaggio finanziario al momento della stipulazione dello stesso.

 

Consiglio 2: incentivi
Analogamente, la Confederazione e i cantoni sostengono la costruzione e la ristrutturazione ecologiche con sovvenzioni che ne facilitano il finanziamento. Le misure di sostegno concrete differiscono a seconda del cantone o del comune. Qui trovate una buona panoramica dei vari sussidi.
È importante ricordare che gli incentivi legati all’edilizia devono essere imperativamente richiesti prima dell’inizio dei lavori di risanamento, altrimenti non saranno approvati.

Progettate un risanamento energetico?

Premiamo gli immobili a reddito sostenibili con un beneficio finanziario.

A chi affidare i lavori di risanamento?

Una volta assicurato il finanziamento, definito il progetto di risanamento e approvati gli incentivi, si può dare il via ai lavori di ristrutturazione. Per trovare uno studio di architettura o artigiani per il vostro risanamento energetico, dovreste consultare gli oggetti di riferimento. Vale anche la pena chiedere al vostro consulente o alla vostra consulente in materia di energia con quali professionisti e professioniste dell’edilizia hanno già lavorato con successo o quali imprese generali possono consigliarvi.

Consiglio

Consiglio 3: “doppia analisi CECE”
Per determinare se le misure attuate risultano nei risparmi energetici desiderati nell’immobile a reddito, si raccomanda una doppia analisi CECE dopo il completamento dei lavori di risanamento. In questo modo, si riattribuisce la classe di efficienza energetica dell’immobile. Il confronto con la valutazione originale prima della ristrutturazione permette di confermare l’efficacia delle misure di risparmio energetico adottate.

 

Consiglio 4: costi accessori
Siete ancora a metà della tabella di marcia del risanamento, ma vorreste comunque farvi un’idea degli effetti delle misure adottate finora? In questo caso vale la pena dare un’occhiata al conteggio dei costi accessori (per lo stesso uso dell’immobile).

Conclusione

Dopo 20-30 anni di utilizzo, ogni edificio deve essere rinnovato. Questo è il momento ideale per ridurre massicciamente il consumo di energia e sostituire i combustibili fossili con le energie rinnovabili. Il risanamento energetico di un edificio è talvolta una questione complessa per il locatore o la locatrice. Pertanto, può essere utile consultare esperti o esperte, in quanto dispongono degli strumenti di pianificazione adeguati e dell’esperienza necessaria per individuare le misure di risanamento su misura per l’immobile e le parti coinvolte. Lo stesso vale per il finanziamento e l’implementazione. Lasciate che esperti ed esperte di ipoteche vi spieghino le diverse opzioni di finanziamento e ottenete un aiuto professionale per effettuare la ristrutturazione.


Questo articolo è stato utile?
Grazie per il vostro voto!

Indicazione rapida del tasso d’interesse non vincolante


Può interessarvi anche

Previsioni sui tassi d’interesse per le aziende

UBS Swiss Real Estate Bubble Index

Il nostro sito web utilizza cookie per offrirle la miglior esperienza di navigazione. Trova maggiori informazioni nella Dichiarazione sulla riservatezza. Può modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni di privacy. Verso le impostazioni di privacy