Risparmiare con la giusta coibentazione | key4.ch

Risparmiare su energia con la coibentazione domestica?

© Getty Images
23.05.2022 | 3 minuti

Nelle case che necessitano di una riqualificazione, le perdite di calore e quindi di energia rappresentano spesso un grande problema. Se l’involucro di un edificio, compreso il tetto e il soffitto della cantina, non è ben isolato, è molto più facile che l’aria calda sia spinta verso l’esterno. Di conseguenza, il fabbisogno energetico per riscaldare gli spazi interni è più elevato. Una giusta riqualificazione energetica può contribuire positivamente all’efficienza energetica dell’immobile. Ma cosa considerare dal punto di vista finanziario? Molti ritengono che non convenga effettuare questo tipo di investimento. Noi, tuttavia, vogliamo andare a fondo della questione: la giusta coibentazione consente di risparmiare anche sui costi, oltre che sull’energia?

Affermazione: la giusta coibentazione di un edificio consente di risparmiare non solo sull'energia, ma anche sui costi. 

Per arginare il più possibile la dispersione del calore, gli edifici sono dotati di diversi isolanti. Per le case che necessitano di riqualificazioni energetiche è importante capire se sia più conveniente una coibentazione delle facciate, del tetto, e della cantina, o se sia meglio innanzitutto cambiare le finestre. Questa decisione dipende dallo stato dei vari componenti: è quindi importante valutarlo accuratamente. Occorre capire quali componenti devono essere coibentati e in che modo. In seguito ve lo spiegheremo brevemente, fornendovi anche una possibile stima dei costi.

Coibentazione della facciata – il più grande potenziale di risparmio di costi ed energia

Dalla facciata può fuoriuscire fino al 30% del calore di un edificio in caso di isolamento malfunzionante. Per questo motivo, la coibentazione della facciata rappresenta il più grande potenziale di risparmio energetico. Anche dal punto di vista finanziario è possibile risparmiare: circa il 20% dei costi di riscaldamento può essere abbattuto ogni anno con una buona coibentazione della facciata. Per aumentare la capacità di coibentazione delle pareti si riveste principalmente la facciata esterna con materiali isolanti adatti. I materiali che vengono generalmente impiegati sono ad esempio il legno, la lana di roccia e la canapa, che rappresenta l’alternativa più ecologica. Il materiale viene scelto a seconda della preferenza e del budget della proprietaria o del proprietario di casa. Tutto sommato bisogna tener presente che un isolamento della facciata costerà almeno 70 franchi al metro quadro.

L’isolamento del tetto previene fino a un quarto delle perdite di freddo e di calore

Un tetto isolato male è responsabile per il 20% delle perdite complessive di calore e di freddo di una proprietà: ciò corrisponde quasi a un quarto del totale. Un isolamento efficace consente di risparmiare ogni anno fino al 15% dei costi di riscaldamento. Un risanamento del tetto finalizzato a garantire un miglior isolamento conviene dal punto di vista sia energetico sia finanziario. I materiali utilizzati e le spese dipendono dal tipo di tetto: il risanamento di un tetto piano e quello di un tetto spiovente non avvengono allo stesso modo. Anche nella scelta dei materiali ci sono più possibilità: i materiali isolanti organici, come ad esempio la canapa o le fibre di legno, sono ovviamente più ecologici, ma se il budget è ridotto ci sono anche materiali più economici come il poliuretano o il polistirolo. I costi si aggirano sui 150 franchi al metro quadro.

Risanamento della cantina: perché ha la priorità

Le perdite di calore nelle cantine sono circa dell’11%, e cioè circa la metà di quelle della facciata e del tetto (20%). Ma anche in questo caso è possibile risparmiare, cosa che va a beneficio non solo dell’ambiente, ma anche del nostro portafoglio: questi costi rappresentano infatti l’8% delle spese totali di riscaldamento. Per il risanamento della cantina si utilizzano spesso materiali minerali, come la lana di roccia o di vetro, oltre a materiali sintetici. Il prezzo per il risanamento di una cantina parte dai 90 franchi al metro quadro.

Le finestre, le superfici in vetro e gli infissi hanno delle conseguenze sulla coibentazione

Anche le finestre possono avere delle conseguenze negative sulle perdite totali di calore e di freddo: sono infatti responsabili del 12% delle perdite totali. Da un lato, la grandezza delle finestre ha un ruolo importante, ma ancor più importanti sono il vetro e i materiali degli infissi. La maggior parte delle finestre moderne è dotata di tre strati di vetro. Solo per i costi dei materiali bisogna calcolare una spesa di almeno 500 franchi a finestra. Con delle nuove finestre si riesce a risparmiare fino all’8% dei costi di riscaldamento.
Se volete scoprire qual è il potenziale di risparmio in termini di consumo di energia della vostra proprietà, vi consigliamo il calcolatore energetico Houzy. In quattro semplici passi potete scoprire quali sono le misure consigliate per voi e ricevere un’offerta non vincolante.

Conclusioni È vero - ma non da subito. 

Una riqualificazione conviene dal punto di vista finanziario? Sì, una riqualificazione energetica conviene in termini di costi. Ma non dal primo anno. Se si decide di effettuare un risanamento della facciata, del tetto, della cantina, o se si cambiano le finestre, è importante essere consapevoli che si può risparmiare sui costi di riscaldamento ma che l’investimento iniziale è comunque impegnativo. In una casa unifamiliare di circa 150 metri quadri, solo il risanamento della facciata può costare tra i 20 000 e i 30 000 franchi. Le misure di risanamento quindi non verranno ammortizzate nel breve periodo. Chi decide di coprire questi costi per la propria casa risparmia in futuro non solo sui costi energetici ma anche su quelli di riscaldamento. Nel migliore dei casi, la riqualificazione energetica viene effettuata così bene, che la misura successiva consiste nell’installazione di un nuovo impianto di riscaldamento con potenza inferiore che produce meno C02.
Tenete presente che, oltre ai bassi costi per l’elettricità e per il mantenimento, si può guadagnare anche in termini di sgravi fiscali, e che il vostro Cantone vi sosterrà in parte economicamente.


Questo articolo è stato utile?
Grazie per il vostro voto!


Altri articoli sul tema


Pronti per la migliore offerta?


Rimanga aggiornato

Legga regolarmente articoli interessanti e riceva consigli utili su tutti gli aspetti dell’acquisto di una casa o di un appartamento.

Abbonarsi alla newsletter key4

Il nostro sito web utilizza cookie per offrirle la miglior esperienza di navigazione. Trova maggiori informazioni nella Dichiarazione sulla riservatezza. Può modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni di privacy. Verso le impostazioni di privacy